Blog – Left Sidebar

Torta ripiena al profumo di spezie e canditi

by 25 Novembre, 2022

Questa torta si crede un po’ crostata e un po’ crumble, questa dolcezza si presta per essere preparata per una colazione gioiosa o una merenda golosa. I profumi della frutta invernale e le spezie ci fanno presagire l’arrivo delle festività per una coccola da preparare durante l’avvento e assaporare con tutta la famiglia insieme ad una tazza di thè fumante.

Per l’impasto:

350 g farina tipo 1

40 g di mandorle o nocciole in farina

110 g di burro

la scorza di 1 arancia non trattata o 1 limone non trattato

2 uova grandi o 110 g di uova sgusciate

160 g di zucchero

1 presa di sale

1 bustina di lievito senza fosfati

Per il ripieno:

600 g di mele sbucciate e pulite al netto degli scarti

40 g di zucchero

1 noce di burro

il succo di ½ limone

½ cucchiaino di cannella

½ cucchiaino di spezie “pan di zenzero” o “pan d’epices” 

50 g di canditi di arancia (ammorbiditi in acqua)

burro q.b.

Cubettare le mele (piccole) e saltarle in padella con il burro, lo zucchero e il limone, fino a quando iniziano a dorare e risultano asciutte. Profumare con le spezie e la cannella, mescolare e lasciar raffreddare.

Sabbiare la farina con il burro, unire il sale e il lievito, poi la farina di frutta secca e lo zucchero.

Sbattere le uova in una ciotolina e unirle alla preparazione, prestando attenzione che il composto rimanga molto sbriciolato, e in alcuni tratti sabbioso.

Imburrare una teglia da forno da crostata in ceramica (26-28 cm di diametro) o due piccole (da 16-18 cm) e utilizzando metà impasto ricoprire il fondo e con altro poco impasto creare il bordo. Compattare l’impasto con le mani bagnate, soprattutto nel bordo.

Distribuire le mele su tutta la superficie della torta, unire i canditi e ricoprire con il composto sbriciolato rimanente.

Compattare leggermente l’impasto, cospargere la superficie con qualche fiocchetto di burro.

Cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 40 minuti ventilato, 30-35 minuti le pirofile più piccole.

Trota iridea con marinatura alla barbabietola e Gin

by 20 Settembre, 2022

2 filetti di trota iridea (già abbattuta) senza pelle e ben diliscati

Per la marinatura:

  • 60 g di zucchero
  • 80 g di sale marino integrale grosso
  • 200 g di barbabietola
  • 2 cucchiai di gin
  • 2 cucchiai di aceto di vino rosso  (Varvello)
  • 1 macinata di pepe verde o bianco

Per la salsa aromatica:

  • 3 cucchiai di senape delicata
  • 1 tuorlo di uovo sodo 
  • 2 prese di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di aceto bianco o di mele (Varvello)
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva (Mia Poesia)

In una ciotola mescolare sale grosso, zucchero e pepe.

Frullare la barbabietola con il gin e una presa di sale.

Unire il frullato di barbabietola al mix aromatico di sale e zucchero.

Massaggiare i filetti di pesce con la preparazione, inserire ogni filetto (separatamente) in un sacchetto per il sottovuoto e chiudere in modalità soft. Massaggiare il pesce.

Mettere in frigorifero e lasciare marinare 6-8 ore in base allo spessore del pesce.  

Trascorso il tempo di marinatura estrarlo dai sacchetti e lavarlo sotto l’acqua corrente, asciugarlo con cura e utilizzarlo tagliandolo a fettine sottili, servirlo con riccioli di burro su pane di segale, accompagnando con la salsa.

Salsa: amalgamare il tuorlo d’uovo con la senape, unire il sale e lo zucchero poco per volta, quando il tutto è ben amalgamato unire l’olio alternato all’aceto fino alla consistenza voluta. Aggiustare di sale.

Vinaigrette a confronto

by 20 Settembre, 2022

Vinaigrette leggera al melograno e miele

per 2 persone  

  • olio extra vergine di oliva (Mia poesia)
  • senape
  • aceto vino rosso (Varvello)
  • sale integrale
  • succo di frutta: melograno, mela, mirtillo
  • miele
  • aglio
  • pepe

Il succo di melograno (o di altra frutta o l’acqua in mancanza) è una variante per rendere più leggero il condimento senza togliere nulla al sapore e al piacere di un’insalata condita adeguatamente.

Stemperare 1 cucchiaino piccolo di senape e ½ cucchiaino di miele con 2 cucchiai di succo di melograno, unire 2 prese di sale, 1 pizzico di aglio in polvere, 1 pizzico di pepe, 1 cucchiaio di aceto e unire poco per volta l’olio (2-3 cucchiai).

Sbattere con cura fino ad ottenere una salsa legata e fluida.

Distribuire le verdure da condire in una ciotola, condire con la salsa preparata.

Vinaigrette bianca all’erba cipollina

per 2 persone

  • olio extra vergine di oliva (Mia poesia)
  • senape
  • aceto (di mele o bianco a piacere) (Varvello)
  • sale integrale
  • maionese
  • pepe
  • erba cipollina  

Stemperare 1 cucchiaino piccolo di senape con 1-2 cucchiai di maionese, unire 2 prese di sale, 1 pizzico di pepe, 1 cucchiaio di aceto e unire poco per volta l’olio (3 cucchiai).

Sbattere con cura fino ad ottenere una salsa cremosa e legata.

Unire l’erba cipollina tritata finemente.

Distribuire le verdure da condire in una ciotola, condire con la salsa preparata.

Vinaigrette allo yogurt e erbe fini

per 4 persone

  • olio extra vergine di oliva (Mia poesia) 
  • senape
  • aceto (di mele o bianco a piacere) (Varvello)
  • sale integrale
  • 50 g di yogurt bianco
  • zucchero
  • pepe
  • erbe fini o altre erbe aromatiche a piacere

Stemperare 1 cucchiaino piccolo di senape e ½ cucchiaino di zucchero di canna con 1 cucchiaio di aceto, unire 2 prese di sale, 1 pizzico di pepe, e unire poco per volta l’olio (1-2 cucchiai), unire lo yogurt e le erbe aromatiche tritate finemente.

Sbattere con cura fino ad ottenere una salsa cremosa e legata.

Distribuire le verdure da condire in una ciotola, condire con la salsa preparata.

Risotto alla zucca con briciole di pane al caffè

by 20 Settembre, 2022

per 4 persone

  • 400 g di riso superfino Baldo o Carnaroli o Razza 77
  • Acqua calda q.b. o acqua di mare per uso alimentare (Steralmar)
  • 300 g di zucca delica o Hokkaido
  • Base aromatica per risotto
  • 50 g di burro
  • Olio extra vergine di oliva (Mia poesia)
  • Sale
  • Pepe

Per mantecare e aromatizzare:

  • 30 g di burro
  • 100 g parmigiano reggiano grattugiato 24 mesi
  • Briciole di pane al caffè

Saltare la zucca cubettata in un fondo di olio extra vergine di oliva, salare e pepare. Mettere da parte.

Tostare il riso in casseruola con il burro, bagnarlo con l’acqua calda, se si utilizza l’acqua di mare non aggiungere sale.

A metà cottura inserire la base aromatica e la zucca saltata.

Continuare a cuocere il risotto unendo acqua calda man mano che il riso lo assorbe sobbollendo. Mescolare.

Portare a cottura al dente e mantenere molto morbido.

Togliere dal fuoco e unire il parmigiano e il burro.

Mescolare e lasciar riposare il risotto coperto con un telo da cucina per almeno 1 minuto.

Spolverizzare il risotto con il pane croccante al caffè.

Segue: pane al caffè e base aromatica

Pane al caffè:

Setacciare 250 g di farina 0 con 3 g di caffè in polvere e formare la fontana; al suo interno sciogliere 8 g di lievito di birra con 100 ml di caffè intiepidito, unire 10 g di malto, 50 ml di acqua, 20 g di strutto e 3 g di sale lontano dal lievito. Impastare. Il composto che si dovrà ottenere dovrà essere morbido e liscio. Lasciar riposare 30 minuti.

Dividere l’impasto in piccoli pezzi pesati da 25 g ciascuno. Modellare dei piccoli panini, disporre sulla placca del forno e lasciar lievitare ancora ½ ora. Cuocere i panini in forno a 180° C ventilato per circa 10-15 minuti. Tagliare a fette due panini e farli tostare su una piccola padellina. Frullare il pane tostato.

Usare come insaporitore dei vostri piatti!

Base aromatica per risotto

 per 400-500 g di riso

  • 2 scalogni tritati finemente
  • 4 cucchiai di aceto bianco (Varvello)
  • 2-3 cucchiai di vino bianco
  • sale
  • 20 g di burro per la cottura

Far cuocere piano lo scalogno tritato finemente con un pizzico di sale nel burro di cottura.

Quando risulta trasparente, sfumare con l’aceto e il vino, quando l’alcool è evaporato spegnere il fuoco e mettere da parte.

Si può utilizzare subito nella preparazione del risotto oppure dopo il raffreddamento si può unire la preparazione a 50 g di burro a pomata, ricomporre il panetto formando un cilindro grande come una moneta. Si può utilizzare questo burro aromatico per mantecare il risotto al termine della cottura.

Verdure in agrodolce in 6 minuti

by 20 Settembre, 2022

per 4-6 persone

500 g di verdure pulite al netto degli scarti:

  • peperone rosso, peperone giallo
  • cipolla di Tropea o cipolline
  • sedano, sedano rapa, carote, cavolfiore, cetriolo

30 ml di aceto di mele bio (Varvello)
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva (Olio mia Poesia)
1 cucchiaino piccolo di sale
1 cucchiaio di zucchero 1 presa di pepe

3 barattoli da ½ kg (apri e chiudi con macchinetta) o 1 contenitore in vetro con coperchio tipo pyrex

Pulire tutte le verdure.

Tagliare a tronchetti le carote, il sedano e il sedano rapa. Dividere in cimette il cavolfiore, tagliare a quadrotti i peperoni e a fettine le cipolle.

Riunirle in una larga ciotola e condirle con aceto, olio, sale, zucchero. Mescolare con cura

Distribuire le verdure nei tre vasi con chiusura ermetica, facendo attenzione a non riempire completamente il vaso. 

Chiudere con il coperchio (senza guarnizione).

Procedere alla cottura in forno a microonde alla potenza massima per 3 minuti, con l’aiuto di una presina estrarre il barattolo e scuoterlo delicatamente, rimettere nel forno e cuocere altri 3 minuti. Il vasetto deve poter sfiatare leggermente.

Cuocere un barattolo alla volta. Far raffreddare completamente e riporre in frigorifero. Servire a piacere come antipasto o come arricchimento per insalate di verdure o per accompagnare carni alla piastra o bollite.

Il panino in campagna, foto e ricette da un evento speciale:

by 4 Luglio, 2022
il panino in campagna

Il panino gourmet: capocollo con cottura a bassa temperatura e salsa di patate

per 6 persone

  • 6 ciabattine o pane ai cereali affettato
  • 1 pezzo di capocollo da almeno 1,5 kg (ne avanzerà… ma più piccolo non si può fare), timo, rosmarino, santoreggia, semi di finocchio, olio, aglio, vino bianco, sale e pepe
  • 2 piccole patate lessate, 2 cucchiai di capperi sotto sale, aceto di mele, senape, olio di semi di arachide, sale e pepe
  • Insalata a piacere 

Profumare con le erbe aromatiche il capocollo, salarlo e peparlo, irrorarlo con il vino bianco. Massaggiare e lasciare la carne in infusione per circa 6-8 ore.

Riprendere la carne e sigillarla su una piastra calda, avendo cura di rosolarla da tutti i lati.

Mettere il pezzo di carne in una pentola di misura, con coperchio e cuocere in forno ventilato a 80-85°C per 18 ore. A metà cottura capovolgere l’arrosto. Dopo 12 ore controllare che la temperatura del capocollo al cuore sia almeno 68°C. terminare la cottura con i tempi indicati. Estrarre la pentola dal forno e lasciar raffreddare un po’ prima di riporre in frigorifero.

Per la salsa: lessare le patate, devono risultare molto morbide. Dissalare i capperi.

Mettere le patate in nel bicchiere del frullatore, unire i capperi, 2 cucchiai di aceto di mele, 1 cucchiaino di senape, sale e pepe, frullare unendo l’olio a filo come per una maionese.

Frullare fino alla consistenza desiderata. Raffreddare e conservare in frigorifero fino al consumo.

Estrarre il capocollo dalla pentola e affettarlo sottile con l’affettatrice.

Aprire le ciabattine e spalmarle di salsa di patate, farcire con il capocollo affettato, condire con altra salsa e qualche foglia di insalata, chiudere la ciabattina e gustare subito. Se gradito aggiungere qualche pomodorino secco rinvenuto.

Farcitura realizzata da un’idea dei fratelli Montarulo di Ruvo di Puglia, che ringrazio.

Orto e fattoria: zucchine, salsa alle erbe e formaggella fresca

per 6 persone

  • 6 panini morbidi  
  • 4-5 zucchine grandi da grigliare
  • prezzemolo, basilico, melissa, maggiorana, menta o mentuccia, erba cipollina, sale, olio extra vergine di oliva, scorza di 1 limone
  • 1 formaggella di mucca fresca (o giuncata o primo sale o ricotta)
  • 2-3 pomodori cuore di bue o altri pomodori a piacere

Grigliare le zucchine e mettere da parte.

Lavare le erbe aromatiche e tritarle con cura.

Unire l’olio fino a formare una salsa fluida e la scorza di limone, aggiustare di sale.

Aprire la focaccia, condirla con la salsa di erbe aromatiche, adagiare le zucchine grigliate, distribuire la formagella affettata, unire i pomodori affettati, salare e unire la salsa rimanente.

Orto, fattoria e profumo di mare: melanzane, salsa di peperoni, cipolle caramellate, acciughe e uova

per 6 persone

  • 6 panini o 12 fette di pane rustico
  • 1-2 melanzane da grigliare
  • 3 cipolle tipo Tropea, 30 g di burro, ½ cucchiaino di sale, 40 g di zucchero, 4 cucchiai di aceto, olio extra vergine di oliva
  • 1 peperone rosso, 1 cipolla, basilico, qualche pomodorino, sale e olio extra vergine di oliva  
  • 3-4 uova sode
  • acciughe sotto’olio q.b.

Togliere la buccia alle melanzane, affettarle sottili e grigliarle delicatamente.

Affettare le cipolle trasversalmente, cuocerle con poco olio e sale in una padella, fino a quando risultano leggermente trasparenti.  In un altro pentolino far sciogliere il burro, unire lo zucchero, il sale e l’aceto (con attenzione). Irrorare con questa preparazione le cipolle. Far prendere bollore e poi spegnere il fornello.

Pulire e cubettare il peperone, tritare la cipolla. Cuocere peperone, cipolla e pomodorini in un fondo di olio, tenere morbido in cottura con poca acqua. Aggiustare di sale e unire il basilico a fine cottura.

Frullare il tutto con il frullatore ad immersione e poi passare al passaverdura per eliminare le bucce. Si dovrà ottenere una salsa consistente e spalmabile.

Aprire i panini, spalmarli con la salsa di peperone, unire le fette di uova sode, poi unire le melanzane e le cipolle caramellate. Oliare e salare il coperchio e chiudere il panino.

Subscribe to our newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin porttitor nisl nec ex consectetur.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
    Cart