Blog – Left Sidebar

Ravioli di ricotta ed erbette selvatiche

by 25 Settembre, 2020

In questo periodo di passaggio tra estate e autunno, i gusti estivi sono ancora piacevoli.

Immaginate il profumo della maggiorana 🌿 la morbidezza della ricotta, il sapore intenso delle erbette di campo avvolti da una pasta setosa e poi tuffati in un morbido sugo di pomodoro 🍅 fresco…

Non ti è venuta voglia di imparare a fare la pasta fresca ripiena?

Ingredienti
Per la pasta: 300 g di farina 0, 3 uova medie e 2 cucchiai di acqua o 1 tuorlo (per un pasta più tenace)
Per il ripieno, 300 g di farinello comune (chenopodium album), 250 g di ricotta, sale, pepe, noce moscata,1 rametto di maggiorana fresca, 2 cucchiai di parmigiano

Lavare e sbianchire il farinello, passarlo in con olio extra vergine di oliva, aglio e sale. Poi va tritato finemente con il coltello.

Mescolare le verdure tritate con la ricotta, aggiustare di sale e pepe, aggiungere la maggiorana tritata, la noce moscata, e il parmigiano.

la formatura

Fare la formatura preferita, io per comodità faccio sempre dei ravioli chiusi su sé stessi, tagliandoli sui tre lati (come se fossero grandi agnolotti).
Utilizzando la pasta dal lato corto lo scarto è quasi inesistente.

Preparare un sugo di pomodoro fresco profumato con fettine di aglio e sale portando a cottura il pomodoro. Unire dell’olio extra vergine di oliva a crudo.

Cuocere in acqua bollente salata i ravioli e mantecarli con il sugo di pomodoro e poca acqua di cottura.

Veg&Veg – La cucina vegetale

by 24 Agosto, 2020

Un libro dalle piccole dimensioni ma pieno di contenuti e ricette divise per stagione, adatti a rinnovare la tavola quando per renderla più “green”, immancabile in tutte le cucine perché contiene anche sia delle ricette di base sia ricette creative e innovative.

Se vuoi te lo possiamo spedire a casa, al costo di 6,00 € (libro + spedizione).

Torta di zucchine e gorgonzola in crosta di riso

by 24 Agosto, 2020

per 8 persone

200 g riso baldo o arborio, 300 g di gorgonzola bio, 500 g di zucchine novelle, 6-8 fiori di zucchina, 4 uova,  30 g di pinoli tostati, 200 ml di panna, 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, ½ cucchiaino di erbe di Provenza,  sale e pepe

Far cuocere il riso in acqua bollente salata per 14 minuti, scolarlo e farlo raffreddare in una larga teglia.  Incorporare al riso raffreddato 100 g di gorgonzola e  2 albumi ben sbattuti (tenere da parte i tuorli rimasti).

Foderare una tortiera (da 24 cm) con un foglio di carta forno, distribuire la preparazione di riso in modo uniforme, livellando con cura lo spessore aiutandosi con un cucchiaio inumidito con dell’acqua.

Passare in forno preriscaldato a 200°C per 15 minuti.

Pulire le zucchine, affettarle e saltarle in padella con l’olio extra vergine di oliva, le erbe di Provenza, salare e pepare.

In una piccola padellina tostare i pinoli.

Sbattere le uova con la panna, condire con sale e pepe; unire le zucchine, la gorgonzola rimanente a piccoli tocchetti.

Distribuire nel guscio di riso il composto di uova e zucchine, distribuire i fiori aperti formando una decorazione floreale, decorare con i pinoli tostati.   Coprire la tortiera con un foglio di alluminio e cuocere in forno ventilato a 180° per circa 45 minuti.

Focaccia Pugliese (a modo mio)

by 17 Agosto, 2020

Zucchine ripiene scomposte al pomodoro fresco

by 17 Agosto, 2020

Tortiglioni di grano Khorasan ai frutti di mare e prezzemolo

by 17 Agosto, 2020
per 4 persone
  • 320 g di tortiglioni di grano Khorasan kamut,
  • 1,2 kg di frutti di mare a scelta: 300 g di vongole o cozze, 300 g di gamberi o altri crostacei a piacere, 600 g di molluschi (calamari o totani o seppie)
  • 250 g di pomodorini tipo datterino o piccadilly,
  • sale, peperoncino, olio extra vergine di oliva q.b.

per il ‘prezzemolo’:

  • 50 g di prezzemolo, 3 spicchi di aglio
  • 1 fetta di pan carré senza crosta
  • 60 ml di olio extra vergine di oliva q.b.

Pulire e lavare e/o spazzolare i pesci acquistati:

  • far aprire le vongole e/o le cozze in una padella senza aggiungere nulla, utilizzare il coperchio per favorire l’apertura
  • tagliare i calamari in strisce per lungo (o ad anelli), saltarli per pochissimi minuti in una padella con poco olio, peperoncino e aglio in camicia; se si tratta di seppie proseguire la cottura per circa 10 minuti; estrarre dalla padella e tenere da parte
  • pulire i gamberi, lavarli ed asciugarli, tenerli pronti per unirli al sugo

Procedere con il sugo:

  • nella stessa casseruola di cottura dei calamari, unire 2 cucchiai di olio
  • unire i pomodorini tagliati in 4, salare generosamente e far tirare per 5 minuti
  • unire il liquido dei calamari, il liquido delle conchiglie e cuocere per 5-10 minuti, il sugo deve risultare morbido ma non liquido
  • unire i calamari e le conchiglie, far prendere il bollore
  • unire i gamberi e incoperchiare, spegnere il fuoco

Per il ‘prezzemolo’:

  • scaldare l’olio dolcemente in una padella con gli spicchi di agli aperti a metà, l’aglio deve dorare senza bruciare
  • eliminare l’aglio e far raffreddare l’olio
  • tritare il prezzemolo
  • mettere il prezzemolo nel bicchiere del frullatore ad immersione, unire l’olio profumato all’aglio e la fetta di pancarrè sbriciolata
  • frullare e unire altro olio se occorre
  • la salsa che si dovrà ottenere dovrà essere morbida ma non fluida

Cuocere la pasta in acqua bollente salata per il tempo richiesto dal tipo di pasta.

Condirla con il sugo ai frutti di mare e arricchire la preparazione con la salsa di prezzemolo distribuendola a grandi gocce.

Subscribe to our newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin porttitor nisl nec ex consectetur.

[contact-form-7 404 "Not Found"]
    Cart